Istruzioni

La collezione Lock-Eat è stata concepita per la conservazione degli alimenti tenendo conto delle tecniche di conservazione previste dalle varie ricette. E' possibile conservare: frutta, verdure, marmellate e confetture, gelatine, sciroppi e succhi di frutta, etc… I contenitori Lock-Eat sono ideali perché adatti per diverse tecniche di conservazione:

  • sottovuoto (sia per bollitura che per invasamento a caldo)
  • sott'olio
  • sott'aceto
  • in salamoia
  • sotto sale
  • etc...

I contenitori Lock-Eat sono adatti alla cottura in forno ventilato a bagnomaria, ad una temperatura di circa 70° (vasocottura).
Sono adatti alla cottura o vasocottura a microonde, avendo cura di rimuovere il gancio metallico, di facile asportazione.
Non sono adatti alla cottura diretta nel forno (gas o elettrico) e/o sul piano cottura, perchè sono realizzati in vetro non temprato.




Istruzioni per la buona conservazione sottovuoto

1. Prima di utilizzare i contenitori e i coperchi accertarsi che non siano sbeccati sui bordi e/o che il vetro presenti delle incrinature.
Utilizzare sempre guarnizioni nuove.
Lavare contenitori, coperchi e guarnizioni e sterilizzarli in acqua bollente per circa 12 minuti all'interno di una pentola metallica.
Il fondo della pentola di sterilizzazione deve essere protetta da un canovaccio.
Evitare di far urtare contenitori e coperchi tra loro.
Una volta sterilizzati, far asciugare all'aria contenitori e coperchi con la bocca verso il basso.
2. Per la conservazione, utilizzare sempre prodotti freschi e ben lavati.
Durante la preparazione fare attenzione a non mescolare frutta e verdura con propri scarti, quali buccia e/o foglie.
Non utilizzare prodotti congelati o surgelati.

Preparare il cibo che si vuole conservare seguendo la ricetta prescelta e cucinandolo adeguatamente.
Se si desidera conservare cibo a crudo è meglio prima sbollentare le verdure in abbondante acqua salata per eliminare i batteri presenti.
3. Riempire i contenitori con il cibo ancora bollente.
Il riempimento deve avvenire fino a circa 2 cm dal bordo del contenitore.
Verificare che il cibo sia propriamente distribuito all'interno del contenitore evitando la presenza di bolle d'aria.
Nel caso vi siano bolle d'aria pressare delicatamente il cibo con un cucchiaio di legno fino ad eliminarle.
4. Prima di chiudere il contenitore, ripulire con cura sia i bordi del contenitore che del tappo con guarnizione.
Procedere quindi con la chiusura e con il trattamento termico se è previsto dalla ricetta.

Il processo di conservazione dipende dal tipo di ricetta. Nel caso in cui la conservazione sia sotto aceto, sott'olio o in salamoia, il trattamento termico non sarà necessario.
5.Trattamento a caldo (bollitura)
  • I contenitori, una volta chiusi, vanno riposti con coperchio verso l'alto all'interno di una pentola sul cui fondo è stato posto un canovaccio
  • E' consigliabile che anche ogni contenitore sia avvolto da un canovaccio in modo tale da evitare urti sia tra i contenitori che con la parete metallica della pentola
  • Coprire i vasi con acqua tiepida e portarla ad ebollizione per il tempo necessario, come indicato nella ricetta. Assicurarsi che i contenitori durante la bollitura siano sempre coperti d'acqua e se necessario integrare con ulteriore acqua durante il processo di bollitura
  • Raggiunto il tempo indicato nella ricetta e terminato il processo di bollitura lasciar raffreddare i contenitori all'interno della pentola con l'acqua di bollitura
  • A questo punto estrarre i contenitori dalla pentola utilizzando guanti protettivi o appositi attrezzi per evitare scottature
6.Verifica dei contenitori
  • Aspettare che i contenitori siano completamente freddi, questo potrebbe richiedere anche alcune ore
  • Aprire la leva metallica elastica. Il coperchio deve rimanere agganciato al contenitore e opporre resistenza se si prova a sollevarlo. In questo caso significa che il vaso è ben sigillato e si è creato il vuoto per la conservazione. Nel caso in cui il coperchio si apra significa che:
  • Riempimento eseguito incorrettamente: poco o molto cibo. (Rispettare il livello di riempimento come al punto 3)
  • Trattamento termico eseguito incorrettamente, tempo di bollitura insufficiente
  • Bordi del contenitore scheggiati e/o non puliti accuratamente
  • Guarnizione vecchia o deteriorata
In questi casi ripetere nuovamente il trattamento a caldo e se necessario procedere alla sostituzione contenitore e/o guarnizione. Una volta verificata la tenuta del coperchio, rimuovere la leva metallica elastica se lo si desidera oppure richiuderla e riporre i contenitori in luogo fresco e asciutto, lontano dalla luce diretta del sole.
7.Apertura dei contenitori
Prima di aprire i contenitori eseguire la verifica di tenuta del coperchio (come indicato nel punto 6). Se il coperchio non è sigillato non utilizzare assolutamente il cibo per l'alimentazione.
Se il coperchio è ben sigillato, tirare la linguetta di gomma permettendo all'aria di entrare nel contenitore ed eliminare il sottovuoto e consentire facilmente l'apertura. Nel caso di difficoltà ad aprire, tirare la linguetta di gomma con l'aiuto di una normale pinza.
Invasamento a caldo
Il sottovuoto, per preparati quali marmellate e confetture, si ottiene anche con la tecnica di invasamento a caldo.
Sterilizzare e controllare contenitori, coperchi e guarnizioni come al punto 1.
Riempire i contenitori con la preparazione ancora bollente e seguire le istruzioni come al punto 3.
Procedere con la chiusura ripulendo con cura sia i bordi dei contenitori che dei tappi con guarnizione. EVITARE DI CAPOVOLGERLI.
Una volta raggiunto il completo raffreddamento riporre i contenitori in luogo fresco e asciutto. Seguire istruzioni come da punti 6 e 7.
NOTE:


Prima di procedere all'utilizzo del cibo, verificare sempre che non ci siano muffe né cambiamenti di colore del cibo, in tal caso non assumere/consumare il cibo avariato

Una volta aperti, i contenitori andranno conservati in frigorifero

La chiusura del contenitore è ermetica

Vuoi approfondire?

Vai all'e-shop